anche ad Expo 2015 le ragioni del Made in Rome

L'albero della Vita - EXPO 2015

L’albero della Vita – EXPO 2015

“Nessun luogo è senza un genio”, affermava Servio nel suo commento all’Eneide, spiegando che ciascun ambiente è espressione dell’interazione tra la sua identità e quella di chi, nel tempo, lo ha abitato, arricchendolo di usi, culture, tradizioni.

E’ il concetto del genius loci: la conoscenza profonda di ogni territorio e ciò da cui dipende la sua stessa esistenza.

Ci sono luoghi in cui l’uomo, grazie a questi saperi, è riuscito a stabilire un equilibrio perfetto tra mondo naturale e produzione, ecologia ed economia, disegnando meravigliosi paesaggi di armonia.

Antiche abilità artigianali e contadine, adeguando le coltivazioni alle conformazioni del terreno, hanno creato vere e proprie architetture, divenute peculiarità paesaggistica. Modelli agricoli efficienti, che tutelano la biodiversità con un impatto minimo sull’ambiente, possono diventare ragione di sviluppo delle comunità locali.

Sono, questi, esempi perfetti di equilibrio tra tradizione e innovazione, rispetto dell’ambiente e sviluppo industriale, uomo e natura.

testo ripreso da uno dei pannelli del Padiglione Zero di Expo 2015

Ragioni Expo e Made in Rome

Curato da Davide Rampello e progettato da Michele De Lucchi, il Padiglione Zero introduce la visita del Sito Espositivo di Expo Milano 2015. Quanto l’uomo ha prodotto dalla sua comparsa sulla Terra fino a oggi, le trasformazioni del paesaggio naturale, la cultura e i rituali del consumo, sono il punto di partenza per qualsiasi progetto futuro. Il Padiglione Zero è il luogo in cui raccontare questo straordinario percorso con un linguaggio emotivo e immediato.
 .
 .
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com