#MadeinRome: progetto e start up al Maker Faire 2015

Roma, è Città Artigiana e Creativa da oltre 2000 anni.

Via de’ Baullari, de’ Sediari, de’ Giubbonari, de’ Chiavari, de’ Cappellari, de’ Coronari, de’ Cartari, … strade che si trovano tra Piazza Venezia e San Pietro, percorrendo Corso Vittorio Emanuele. Sono rimaste solo le vie a ricordare vecchi mestieri rarefatti dalla dimensione globale.

Oggi rischiamo di disperdere questo patrimonio e questa identità, che invece sono un capitale ed una ricchezza da rigenerare, per un nuovo Futuro Artigiano e lo sviluppo della Città Metropolitana.

Il progetto #MadeinRome ha l’ambizione di creare un link tra tradizione del saper fare e nuove economie digitali, articolandosi su tre basic concept:
@ un nuovo Modello di Business che consentirà di offrire a tutti una terza via tra i costi elevati degli artigiani di lusso e la dimensione IKEA, ridando centralità al lavoro ed al saper fare creativo.
@ un nuovo Art-Hub con Spazi COs: co-Maker, co-Working, co-Education, co-Marketing.
@ un nuovo (Web) Marketing del BrandRoma” e del suo capitale umano e culturale.

Al Talk Meeting del 16 ottobre 2015 svoltosi presso l’Università La Sapienza nell’ambito del Maker Faire 2015 ne hanno parlato:
Renato Giallombardo, avvocato, presidente dell’Associazione “Capitale Roma”
Gian Paolo Manzella, esperto in innovazione, industrie creative e startup, Consigliere Regione Lazio
Michela Ruggiero, architetto e maker del Fab Lab Officine Giardino
Carlo d’Aloisio Mayo, imprenditore artigiano, vice-presidente del Consorzio FaròArte promotore del progetto per il “Made in Rome”

#MadeinRome – la ri-Evoluzione dell’Artigianato per il Rinascimento di Roma, Città Artigiana e Creativa – www.Made-in-Rome.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com