Opinioni e Commenti

commenti Made in Rome


– Monica Cosimi – Batik Creations

Come artigiana artista sono felice di aggiungere il mio voto a sostegno di questo bel progetto.


– Marta Giacomini – Bigiotteria, Creazioni Orafe e Accessori

Il progetto è speciale, spero di poterne essere parte attiva. Complimenti.


– Simone Sirna – Pittura-Scultura-Illuminazione

Sono un giovane artista romano di 26 anni.
Mi piacerebbe molto poter partecipare con le mie opere alle vostre iniziative.
Ho allegato la pagina Facebook dove potrete visionare parte dei miei lavori.
L’occasione mi è gradita per augurarvi buon lavoro e ringraziarvi per l iniziativa di sostenere l’artigianato e i relativi artisti,in una società dove tutto il valore e la grandezza dell’arte non è abbastanza valorizzata.


Natasha Marinacci – Cappelli di Nana

Il mio obiettivo è quello di riuscire a creare una bottega artigianale di modisteria, recuperando un antico mestiere italiano ormai dimenticato. Su modello ed in collaborazione con l’Atelier il Bagatto di Bologna, una bottega che sia anche luogo di ricerca, di studio, di sperimentazione e nuova creatività. Un luogo dove l’artigiano trasmette la sua arte ad una nuova e moderna generazione, puntando l’attenzione sul “saper fare”, la pratica del mestiere.
Tutto questo a piccoli passi e con grandi difficoltà sto cercando di portare avanti da qualche anno, sperando di trovare qualcuno che possa ascoltarmi e credere come me nell’importanza della trasmissione dell’artigianato nella modernità.
Non so se mi riteniate idonea ad aderire al vostro ambizioso progetto, ma credo ed amo il mio mestiere artigianale e vorrei finalmente riuscire a trasformarlo in un “lavoro”.


– Gabriella Fedele – Creativando Insieme

bella iniziativa


Rita Celanetti – Erbavogliart

Niente da suggerire, solo promuovere e recuperare gli antichi mestieri


– Tiziana Rossi Colaneri – Associazione Culturale I Fuselli Rossi

Entusiasta delle iniziative che portano alla valorizzazione dell’artigianato artistico in una Città come Roma, naturale vetrina espositiva di capolavori d’arte.


– Fabrizio – Fotografo

Sono un blogger, fotografo ed editorial director nato a Roma. Ho vissuto e lavorato per 26 anni in UK & Irlanda  (Londra, Dublino e Belfast ).  Adesso sono tornato a vivere a Roma e trovo che le vostra iniziative e attivita’ siano molto interessanti e fondamentali per la RINASCITA di Roma e del “Made In Rome “. 


– Renata Franzolini – Insegnante d’Arte, Sstorica dell’Arte

“PER NON VIVERE PIU’ DI RIMPIANTI, VORREI RIVEDERE APERTE LE NOSTRE BOTTEGHE D’ARTE, PER FAR RISORGERE LA BELLEZZA CHE NASCEVA DAL NOSTRO INGEGNO E DALLE NOSTRE MANI.


Marta Giacomini – Loving Magia

Grazie per il pomeriggio di sabato e per l’energia che ci state mettendo! 


– Dora Giannetti – Elizabethefirst.com

Il progetto mi piace e mi rendo disponibile per eventuali collaborazioni: sono una ricercatrice di abiti e tessuti d’epoca, con un particolare interesse verso l’etnografia e il costume; come designer realizzo capi unici artigianali con citazioni etnico-tribali. Dal 1999 ad oggi ho organizzato e realizzato diverse mostre incentrate sulla moda come fenomeno storico artistico e culturale. Precedentemente ho lavorato come fotografa e giornalista (sono tuttora iscritta all’ordine).


Marina Rossi – Studio Corinthos

Apriamo la mente ed il cuore al bello, apriamo i laboratori al fare !


 Lucia Arena – Legatoria artistica

Avendo, sia Roma che il Lazio, perso negli ultimi 4 /5 anni così tante botteghe artigiane (tesori più o meno preziosi ) che, se le contiamo rabbrividiamo, non sarebbe male allargare questo progetto romano a tutto il Lazio. Questo per dare aiuto a chi ancora resiste e prendere ancora più lustro per il progetto!


– Alessandro Michelangeli – L’Artista dell’Oro

Mi piace l’idea, ma vorrei comprendere il traguardo e la ricerca a tal fine……leggo anche di mercatini? ho visto piatti di pappardelle?…….sono, si dovrebbe intuire, un tantino disilluso…..so soltanto di fare qualcosa di fantastico https://www.youtube.com/watch?v=q8_btr4It_I   e non poterlo fare mi mortifica ed affligge………datemi notizie e magari speranze……


Simone Ferretti – Progetto Forti

Tra i propositi di Progetto Forti, gruppo operante per il recupero e riuso dei forti del campo trincerato di Roma, c’è quella di collaborare al fine di poter in futuro impiegare locali di uno o più forti di roma per attività artigianali. Con tale aspettativa aderisco volentieri al Progetto “Made in Rome”


Lavinia Monaco – Bruja Picaflor

Felice di potet partecipare attivamente alla promozionale di talenti artigiani e creativi di Roma.


– Enrico Sordi – From Art To Shirt

Condivido la filosofia del gruppo.


– Christian Apreda – Il Presepe nella Roma dell ‘800

Grandissima iniziativa, complimenti.


– Valentina Guglielmetti – Mamy blue design

Con mio sommo rammarico e rimpiangendo i miei sforzi a creare produrre e commercializzare il valore artistico e artigianale, ho dovuto quasi accantonare il mio sogno durato per oltre 10 anni, impossibilità di sopravvivenza delle botteghe artigiane di falegnameria con costi di produzione proibitivi per il commercio, impossibilità di esporre per costi inaccessibili degli affitti.

Suggerirei di sensibilizzare gli artigiani ad unirsi in congregazioni e trovare degli investitori per rilanciare luoghi espositivi commerciali, con agevolazioni per rilanciare sul mercato i prodotti.

Obiettivi: spazi espositivi commerciali, partecipazione a mostre ed eventi nazionali e internazionali, tutor esperto in marketing e immagine aziendale, tutor per ottimizzazione e studio costi di produzione, tutor per assistenza legale e commerciale e fiscale, sensibilizzazione del progetto con campagne pubblicitarie.


Mokas

Buongiorno il progetto è molto bello.
Ho diversi amici artigiani per hobby e vorrebbero tramutare la loro passione artigiana in un lavoro.
Mi stavo chiedendo possono aderire come artigiani a questa iniziativa pur non avendo partita Iva in quanto al momento lo fanno per hobby e per passione? 

– Marilena Fantozzi – Vicolo delle Coccole

Fare rete e difenderci da chi l’artigianato pensa sia un hobby


– Gianluca Fabrizi – FAC Edilizia srl

Che bello riscoprire artigiani e imprese locali che sappiano mostrare creatività, eleganza e il buon costruire proprio del made in italy, a disposizione per eventuali supporti


– Giorgia Baiocco – Fashion Designer

Innanzitutto vorrei complimentarmi con Voi per il progetto “Made in Rome” e per le tematiche affrontate nello stesso.
Mi riconosco nel Vostro lavoro, essendo una designer ma prima ancora un’artigiana. Ho avviato da circa 3 anni la linea di accessori “Giorgia Baiocco”, alla quale con fatica (visto il tempo storico che stiamo vivendo) dedico tutte le mie energie con passione e devozione. Il brand si compone di borse in vera pelle proveniente dalle migliori concerie Toscane. E’ un prodotto totalmente Made in Italy.


– Ornella De Silvestri – Lilli

Il progetto è importante perciò è importante anche la qualità degli artigiani che aderiscono.C’è un po’ troppa presenza di “Opere dell’ingegno” male interpretate ad inquinare una realtà che ha i suoi bei problemi a sopravvivere.Non basta mettere due perline su un filo per dichiararsi artigiani (senza volere per questo giudicare chi ha voglia di cimentarsi in un hobby creativo).


Carlo Zoppo – Restauratore e intarsiatore mobili

Sono un restauratore romano con esperienza trentennale (svolgo lo stesso lavoro di mio padre e mio nonno).
Ad Aprile ho partecipato all’ evento in Via Margutta e ho lasciato i miei recapiti per iscrivermi alla vostra iniziativa. Sono molto interessato alla vostra iniziativa.


Laura Romano – Pittrice

Arte, entusiasmo e fantasia !


Marina Valli – Officine di Talenti Preziosi

tra i nostri associati ci sono orafi e designer in particolare ne fa parte il maestro orafo Marco VERDASTRO volevamo evidenziare le varie iniziative che vengono promosse dalla nostra associazione: corsi – eventi – workshop


Michela Ruggiero – FabLab Officine Giardino

Il FabLab Officine Giardino con la presente manifesta interesse al progetto in oggetto, e dichiara che l’Associazione si renderà disponibile, in caso di ammissione al finanziamento, a collaborare nella formazione, e nella prototipazione artigianale e industriale, esportando quindi dal territorio ciociaro un’esperienza oramai consolidata.


Giorgio Ceccotti– R.E.M.O. Design

Ottima iniziativa!


Davide Papadia– RemoDesign

Molto interessati a partecipare


Salvatore Mari – Cuoio Mari

Salve sono stato sempre incuriosito della vostra iniziativa, avendo l’unico obiettivo valorizzare l’artigianato Italiano.
Sarò a vostra disposizione entro le mie possibilità e mettere tutta la mia esperienze per creare un gruppo di artisti ed arricchire le meraviglie della nostra fantastica Italia


Sonia Grazia Nicoletti – Creazioni

Non ho una partita Iva, ma spero in qualce modo di poter ugualmente poter aderire al progetto.


Dario Pendenza – Dpendenza Hand Made Design

Vorrei partecipare attivamente e sostenere questo progetto che considero veramente interessante. C’è veramente bisogno di uno spazio del genere che possa accomunare le tante piccole realtà di artigiano creativo della capitale. Sono un architetto e designer, nell’ultimo anno produco e realizzo oggetti di interior, lighting e outoring design, sto viaggiando molto nel nord italia e devo dire che ad ogni mio ritorno mi chiedo per quale motivo a Roma non esistano delle realtà simili alle loro… oggi leggendo su Facebook sono venuto a conoscenza di questa iniziativa fantastica… mi piacerebbe partecipare attivamente… come posso fare ?


Luana Firmani – ColorareNaturalmente

Mi piacerebbe portare e condividere la mia esperienza e avere un laboratorio dove poter sperimentare l’arte della progettazione della stampa e decorazione tessile. Allego la foto di un mio lavoro.


Franco Paolinelli – Silvicultura Agrocultura Paesaggio (SAP)

In sintesi conoscere quest’iniziativa che di primo impatto sembra giusta.


Mary Iavarone– Nonsolocrochet

Sarebbe bello poter creare un laboratorio dove poter insegnare alle persone l’utilizzo del l’uncinetto, ferri da maglia ed eventualmente anche macchine per la maglieria.


Claudio Morelli – Apuana Corporate

Bravi tutti, io ho avuto modo di conoscere Carlo d’Aloisio Mayo ed alcuni suoi collaboratori durante l’ultima edizione della Maker Faire e mi sono sembrati tutti gente in gamba … non mi ero sbagliato. Buona fortuna e in bocca al lupo per tutto !!!


Natascia Di Mora – Mafilogia

Felice di far parte di questo progetto, contribuendo con un antico ed artistico mestiere: la tessitura !


Associazione PIG-neto – Art & Design

L’Associazione culturale PIG-neto, con sede legale ed operativa a Roma, fondata nel 2016, persegue finalità di solidarietà sociale e di promozione e diffusione della cultura, del sapere mediante un uso innovativo delle nuove tecnologie e dei canali comunicativi, nei settori delle arti.

Le attività proposte dall’associazione sono centrate sulle seguenti linee-guida:
– introduzione alle buone pratiche e ad un uso alternativo della tecnologia e della multimedialità;
– favorire l’approccio crossmediale;
– incoraggiamento alla responsabilità sociale e alla cittadinanza attiva;
– offerta di strumenti tecnici per realizzare ed esprimere le proprie idee combinando la creatività con l’innovazione;
– sensibilizzazione e valorizzazione dell’ambiente (ad esempio recupero urbano).

L’associazione nasce all’interno di un gruppo coeso ed eterogeneo di professionisti afferenti a diversi settori (giornalisti, videomaker, visual artist, creativi, web master/designer, musicisti professionisti, architetti, ingegneri…), da sempre inclini alla partecipazione attiva legata all’aggregazione giovanile, alla realizzazione di progetti innovativi mirati alla ricerca di nuovi spazi di espressione e creatività artistica e all’intervento sociale nel tessuto locale.
Il filo conduttore di tutte le attività, e l’obiettivo che l’associazione si proporne, è quello di sviluppare e diffondere nuove visioni rispetto al modello sociale culturale ed economico vigente, mediante la condivisione di spazi conoscenze e strumenti che si maturi e concretizzi tramite l’analisi la ricerca e l’azione diretta nei seguenti ambiti: produzione culturale (musica e arte), sostenibilità, informazione e mezzi di comunicazione, partecipazione territoriale, produzione interculturale, nuovo accesso ai saperi, istruzione, culture digitali e innovazione tecnologica.


Andrea Erba – Emporio Elaborazioni Meccaniche

Sarebbe utile avere consigli, supporto, tutoring dal sito su come accedere a fondi che tutelano l’artigianato e la trasmissione di competenze tra le vecchie e le nuove generazione. Nel nostro settore, professionalità come il Raggiatore, il tornitore meccanico, il battilastra stanno scomparendo e sarebbe utile poter avviare corsi su queste professionalità.


Ludovica Mari – Maripelletteria

Maripelletteria è una pelletteria artigianale che da più di trent’anni produce accessori in pelle, interamente realizzati a mano, resistenti e di alta qualità.


Davide di Francesco – Oriooso Design

Più che commenti, sono davvero curioso di scoprire quale sarà l’attuazione pratica di quanto esposto nel manifesto.
Comunque Roma ed il suo artigianato hanno bisogno di una iniziativa del genere, il “nuovo” artigianato è incatenato a frustranti mercatini domenicali o alla mercè di grossi distributori che cercano di massificare anche dei prodotti così particolari come quelli artigianali.
Grazie per il vostro impegno.


Chiara Di Cillo – Portatelovunque

Portatelovunque. Un nome buffo, quasi uno scioglilingua che solo a
pronunciarlo scappa un sorriso.
Il verbo portare indica spostare in altro luogo, prendere con sé durante un viaggio, fare un dono, accompagnare ed indossare.
Il progetto è creare oggetti artigianali che possano rispondere a tutti questi requisiti grazie al connubio tra etica ed estetica.
Portatelovunque insegna a trasformare i rifiuti in risorse.
Per le borse e gli accessori, vengono utilizzati tessuti dismessi o “fine pezza” che altrimenti verrebbero buttati.
L’intera catena di produzione è green: al concetto di upcycling viene affiancato
un contenuto sociale.
Le cuciture finali delle borse sono realizzate da donne provenienti da percorsi di fragilità che, attraverso la sartoria, hanno uno sbocco lavorativo.


Patrizia Della Peruta – Page DiaMania

Bravi, se vi serve manovalanza,nei limiti del possible, offro disponibilità,


Mario Christos Marcello – Startevents

appoggio in pieno il progetto


Prof. Aldo Vitali – Orafo-Argentiere-Designer

Vorrei dare il mio contributo


Silvana Ciciriello – Fashion Designer

sono una pugliese approdata a napoli da inizio anno, da un annetto per gioco ho iniziato a creare roba con particolari applicazioni di tessuti africani..sperando che un giorno possa questa passione tramutarsi in un vero e proprio marchio, mi accontento di diffondere i miei lavori, purtroppo ancora anonimi, riscontrando approvazione e compiacimento dagli acquirenti…non sono ancora del tutto esperta sui sistemi dei mercatini di artigianato ma mi piacerebbe entrare a farne parte..il progetto dunque sarebbe un opportunità per tanti..spero anche per me laddove sarebbe possibile venire a conoscenza del come e quando..chiedendo se possiate aiutarmi in questo senso vi porgo i miei saluti e un in bocca al lupo al progetto!


Silvia Beltrano – Gioielli in Macramè

Mi iscrivo per promuovere il valore degli Operatori del Proprio Ingegno che da anni cercano di essere riconosciuti in quanto tali dal Comune di Roma in base al dlg. 114 articolo 4, com. 2, lettera H.


Tiziana Di Troila – Disco Bag CirculArt

Vorrei poter partecipare a questo progetto


Paula Caccavale – Associazione Culturale l’Arca di Corrado

Avevo aderito al vostro progetto appena uscito, attraverso l’amica Ivana Barsciglié (FaròArte) ma poi non ho seguito gli incrementi e le evoluzioni….. incidenti di salute … ora ci provo.


Qui puoi aderire al progetto ed esprimere opinioni e commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com